Come fare ciò che ami e ottenere un buon guadagno

DerekSivers-20141209b-2333

Guadagnarsi da vivere assecondando la propria passione è il sogno di chiunque. Peccato, però, che il confine tra speranza e illusione sia veramente sottile, a volte. Ecco, di seguito, l’interessante punto di vista di Derek Sivers: scrittore, imprenditore di successo ed entusiasta studente della vita.

 

IL PROBLEMA:

Le persone che svolgono un lavoro che procura loro un buon guadagno, mi chiedono consiglio perché vogliono smettere e diventare artisti a tempo pieno.

Ma gli artisti a tempo pieno chiedono il mio consiglio perché trovano che sia impossibile guadagnare attraverso l’arte.

(Possiamo definire “arte” qualsiasi cosa tu faccia per esprimere te stesso, che sia il blog o qualsiasi altra cosa).

 

LA SOLUZIONE:

A entrambe le categorie, io prescrivo lo stesso stile di vita delle persone più felici che conosco:

  1. Avere un lavoro che sia ben pagato
  2. Dedicarsi alla propria arte per amore di essa, non per denaro.

 

GLI INGREDIENTI:

Equilibrio:

Avrai, di certo, sentito già parlare di equilibrio fra mente e cuore, o emisfero cerebrale destro ed emisfero cerebrale sinistro, o in qualsiasi altro modo tu lo chiami.

Tutti noi sentiamo la necessità di stabilità e avventura, certezza e incertezza, soldi ed espressione.

Troppa stabilità, e ti annoi. Scarsa stabilità, e sei devastato. Mantieni, dunque, un equilibrio.

Fai qualcosa per amore e qualcosa per denaro. Non cercare di affidare tutta la tua vita a una sola mansione.

In pratica, a questo punto, ogni metà della tua vita diventa il rimedio per l’altra.

Vieni pagato e godi della meritata stabilità per una parte della tua giornata, ma hai bisogno di quei momenti creativi che ti permettano di esprimere te stesso.

Così prosegui il tuo cammino in senso creativo, esponi al pubblico i tuoi vulnerabili tesori, provi la frustrazione causata dal rifiuto e dall’apatia, e allora desideri di nuovo la tua dose di stabilità.

 

LAVORO:

Sii brillante, e scegli qualcosa che ti permetta di guadagnare bene, affinché tu possa costruire un futuro solido.

Dai un’occhiata alle statistiche e fatti un’idea su ciò che è pagato bene nella tua zona e sulle esperienze richieste.

Probabilmente avrai bisogno di studiare alcuni anni per entrare in possesso delle poche capacità ben retribuite.

Leggi il libro “So Good They Can’t Ignore You” per altre valide riflessioni a riguardo.

Questa è una scelta di testa, non di cuore, dal momento che non stai cercando di fare del tuo lavoro la tua sola ragione di vita.

 

ARTE:

Perseguila in maniera seria. Prendi lezioni. Cerca di fare dei progressi settimanali. Continua a migliorarti, anche se lo stai facendo da decenni.

Se non fai progressi e non ti sottoponi ad alcuna sfida dal punto di vista creativo, l’equilibrio viene meno.

Tira fuori e metti in vendita i tuoi lavori, come un professionista. Trova dei sostenitori. Lascia che ti paghino. Crea una band e organizza alcune esibizioni per puro divertimento.

Ma questa mentalità è differente da quella di chi ha bisogno di denaro.

Non devi preoccuparti se non vendi. Non hai bisogno di accontentare il mercato. Non hai bisogno di scendere a compromessi con la tua arte, o di valutarla in base ai giudizi di qualcun altro.

Stai facendo questo solo per te stesso — fai arte per amore di fare arte.

E la stai pubblicando perché questa è una delle parti più appaganti, è importante per la tua identità e ti concede un buon riscontro su come migliorare.

 

AUTOCONTROLLO:

Il tuo principale ostacolo, in questa sorprendente vita, sarà l’autocontrollo.

Gestione della mente, affinché tu possa riuscire a lasciare il lavoro in ufficio e non portarlo a casa con te.

Gestione del tempo, affinché tu possa liberarti da dipendenze come i social o la visione di video e far sì che la tua arte sia la principale attività rilassante.

Leggi il libro Daily Rituals per conoscere interessanti riflessioni a riguardo.

 

RIFLESSIONI FINALI:

Quanto è bello non dover affidare al tuo lavoro la soluzione di tutte le tue necessità emotive.

Quanto è bello non macchiare qualcosa che ami con l’esigenza di ricavarci del denaro.

La gran parte degli artisti a tempo pieno che conosco, dedica solo una o due ore al giorno alla propria arte. Il tempo rimanente viene speso nella “spazzatura mondana” che sopraggiunge quando si pretende di tradurre l’arte in una carriera a tempo pieno. Quindi tralasciate la carriera artistica e date maggiore importanza all’arte.

Sono del tutto convinto che sarete in disaccordo con questo consiglio. Ma ho conosciuto più o meno un centinaio di persone a settimana, durante gli ultimi diciotto anni, di cui molti musicisti a tempo pieno e molti altri no, ma le persone più felici che io conosca sono quelle che riescono a dar vita a tale equilibrio. Questo, dunque, è il mio consiglio senza peli sulla lingua, dato solo perché le persone continuano a chiedermelo.

Non cercare di fare del tuo lavoro la tua intera vita.

Non cercare di fare della tua arte il tuo unico guadagno.

Lascia che ciascuno sia ciò che è, e fai del tuo meglio per stabilire un equilibrio tra i due, per una vita gratificante.

 

(Articolo in lingua originale.)

Traduzione di Giusy Pullara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...